L’Amarone di Montecariano una perla al Vinitaly 


Il Direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani: “Un Vinitaly sempre più business e legato all’e-commerce e ai social, senza perdere l’obiettivo della passione per il vino di qualità”. Purtroppo vino di qualità prodotto anche da molte case vinicole piccole e medie non presenti in fiera per i costi di partecipazione non alla portata delle casse aziendali. Con una quota di mercato del 21%, l’Italia che si è presentata quest’anno a Vinitaly si è confermata il secondo Paese esportatore di vino nel mondo, per un valore registrato nel 2016 di oltre 5,6 miliardi di euro e una crescita sull’anno precedente del 4,3%.

Un unicum al Vinitaly l’Amarone dell’azienda vinicola Montecariano in Valpolicella condotta dalla Famiglia Galtarossa Gini che procede a passi spediti verso lusinghieri successi anche per l’ alta qualità del prodotto. L’espansione sui Mercati Esteri è d’obbligo per l’auspicio di una crescita galoppante.

Dal lancio dell’ Ufficio Stampa di Vinitaly: “Dopo quattro giorni di business e promozione per il mondo vitivinicolo, il 51°Vinitaly chiude oggi a Verona registrando 128mila presenze da 142 nazioni. In crescita l’internazionalità del salone che quest’anno ha visto aumentare i top buyer stranieri accreditati che toccano quota 30.200 (+8% sul 2016), sul totale dei 48mila visitatori esteri. Un risultato ottenuto grazie agli investimenti nell’incoming da parte di Veronafiere, in collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e ICE-Agenzia”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...