Roberto Boninsegna, Adalberto Scemma e la Cantina Montecariano in un ristorante della Valpolicella. Una serata forte.

  

Un torneo di lingue, di chiacchiere e di linguaggio tra attori numero tre: Roberto Boninsegna, Adalberto Scemma e la Cantina Montecariano in un ristorante della Valpolicella. Tre eccellenze sulla pedana. Il calciatore, il giornalista e un’azienda vinicola. Roberto Boninsegna ha un’anedottica scorrevole e piacevole. Una conferma camuffata da sorpresa. Da Mina alla Carrà con un intermezzo di José Altafini. Educazione e pacatezza.
Adalberto Scemma, giornalista leader nella scrittura e nella parola. Sta cavalcando la promozione e il lancio della sua opera del cuore e dell’anima “Bonimba e gli invincibili”. Una cronaca di una squadra di vita e di calcio mantovana anni ’50. Storica e invincibile. Adalberto Scemma e Gianni Brera negli aneddoti della serata. Intreccio di giornalismo forte e acuto. 

La cantina Montecariano ha sigillato l’incontro. Profumi a sorsi. Un’azienda in netta crescita che si rivolge ad un mercato di market Niche. Mercato che la concorrenza ha parzialmente occupato. Amarone alla ribalta. 

Baci ed abbracci finali tra titani dell’affettuosità e dell’amicizia.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...