“È la terza guerra mondiale a pezzi”dice Papa Francesco. Forse è alle porte la 9ª Crociata in Siria ed Iraq per sconfiggere l’islamismo terroristico

Parigi brucia! La 9º Crociata! Presto Summit degli occidentali con la presenza di Putin per prendere le decisioni opportune per contrastare l’islamismo terroristico. Con una forza terrestre fornita da armi micidiali su mezzi corazzati (con ogive adatte e particolari) si potrà definitivamente sconfiggere l’islamismo terroristico. La 9ª Crociata è alle porte.
I migliori carri armati che potrebbero essere utilizzati.

Leopard 2A7+, Germania

Il Leopard 2A7+ è un carro armato di nuova generazione rivelato dalla Krauss – Maffei Wegmann (KMW) nel 2010. La nuova versione sfrutta la tecnologia del Leopard 2 MBT ed è stato adottato dalla Bundeswehr (esercito tedesco ) per la guerriglia urbana, così come le missioni militari tradizionali. Il 2A7 + è inoltre attualmente schierato in Afghanistan dal Canada sotto il comando Nato.

   

   
  

Merkava Mk.4 , Israele

Il Merkava Mark IV è l’ultima versione della gamma dei carri armati Merkava costruiti dalla Mantak (Merkava Serbatoio Office). Il Merkava Mark IV è entrato in servizio con le Forze di difesa israeliane nel 2004 ed è considerato il carro armato più protetto al mondo.
L’ Mk.4 è armato con un cannone ad anima liscia da 120mm MG253, in grado di sparare proiettili anticarro ad alto esplosivo (HEAT) e missili guidati. Due mitragliatrici da 7,62 e 12,7 millimetri coassiali, integrano la dotazione in torretta con un lanciagranate da 60 millimetri.

Il Merkava Mk.4 è dotato di una speciale armatura a strati distanziati. Il sistema di protezione attiva “Trophy” protegge l’equipaggio contro i più avanzati missili anticarro. La velocità massima è di 64 chilometri all’ora.

“Le Crociate, o guerre sante, furono guerre di religione indette dalla nobiltà feudale e dalle repubbliche marinare europee, con l’appoggio e lo sprone della Chiesa, per liberare i luoghi santi (Gerusalemme e la Palestina) dal dominio turco-musulmano. In effetti dietro il motivo religioso si nascondevano anche altri interessi: il desiderio di controllare il proficuo commercio con l’Oriente e la volontà della Chiesa di pacificare l’Europa, soggetta a continue lotte tra le case regnanti. 

Le spedizioni furono otto: la I dal 1095 al 1099; la II dal 1148 al 1151; la III dal 1189 al 1192; la IV dal 1202 al 1204; la V dal 1217 al 1221; la VI del 1228-29; la VII dal 1248 al 1254; la VIII dal 1270 al 1274”. Da Focus.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...