No Totti… No party. La Roma pareggia a Verona con un gioco modesto, lento e risibile. No Champion 2016. Garcia in conferenza stampa come Mancini: aria. O come Clint Eastwood dice di Obama: “Una sedia vuota al comando”.

Totti con la stampella avrebbe fatto sempre gioco. Il Sole Del Testaccio illumina sempre Roma e Garcia parte col piede sbagliato. Lo scudetto è dietro l’angolo ma su Plutone. 

Partita interlocutoria quella della Roma, impegnata nel match del Bentegodi contro il Verona che apre la stagione di Serie A e dalla quale esce con un risibile 1-1. Garcia per fronteggiare la squadra scaligera si affida al tridente iniziale con Salah, Dzeko e Gervinho. Errore madornale. L’assenza di Totti in campo  dopo 24 campionati di presenze alla prima giornata ha del clamoroso. Partita senza ritmo dove la genialità di Francesco avrebbe potuto risolverla. La Roma come il Milan di Inzaghi nel girone di ritorno, forse peggio,

 Si blocca nel secondo tempo, con il gol del Verona al 60′. Hallfreddson inventa un colpo verso l’area che scavalca la difesa e alle spalle di Torosidis sbuca Jankovic che conclude di piatto al volo per l’1-0. Il pari arriva al 66′ con Florenzi che inventa una bomba di destro da fuoriarea che batte Rafael.
Sarà un campionato per la Roma modesto, non da Champion. Preveggenza? No, visione di gioco.

  


  

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...