Adalberto Scemma unico ed inimitabile. La Favola dello Sport: è iniziato l’iter del secondo libro. Si parte col rugby sport nobile ed educativo: maschi e femmine in contesa. La fascinosa Anna Ceccardi ha irrobustito la sua femminilità e ne parla a Bozzolo di Mantova.

 

  

  

 L’iniziativa della favola dello sport risponde alla esigenza educativa dei giovani studenti. A Bozzolo abbiamo trovato una grande platea con un interesse preciso: studenti affamati di guida e di interesse.

Da Univrmagazine-La favola dello sport nasce dall’omonima iniziativa promossa già cinque anni fa dal Panathlon Club “Gianni Brera”, con la collaborazione del Circolo culturale “Gianni Brera” di Mantova. Il progetto ambizioso e divertente, ideazione di Adalberto Scemma, si è articolato in una serie di incontri nelle scuole elementari e medie del territorio mantovano e veronese, dove i bambini e i ragazzi erano liberi di intervistare il campione/campionessa dello sport e il giornalista-scrittore che lo accompagnava. Dalla interazione domande-risposte si sono prefigurate le trame delle favole, che sono state scritte e illustrate dagli artisti ,in un secondo momento. Le favole e le illustrazioni sono poi confluite nel libro La favola dello sport, pubblicato quest’anno grazie al supporto del Consorzio Tutela Grana Padano.

Grande soddisfazione ieri da parte dell’Istituto comprensivo di Bozzolo in provincia di Mantova con l’interessamento della Professoressa Elide Bergamaschi che ha organizzato l’incontro tra gli alunni, i campioni dello sport e i giornalisti sportivi. Sul palco della sala civica c’erano i campioni del rugby Mantova: Giovanni Lorenzi e Jack Hughes – gallese – con la fascinosa rugbista Anna Ceccardi. A supporto della platea c’erano Adalberto Scemma del Guerin Sportivo e Corriere dello Sport ed il nostro giornalista Pierumberto Angeli; faceva parte del gruppo anche l’artista e Maestro pittore Edoardo Bassoli che sarà il protagonista delle illustrazioni. Ad introdurre l’evento è stata la dirigente Patrizia Roncoletta cui ha fatto seguito l’intervento del sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio. Entrambi hanno sottolineato sotto diversi aspetti i valori che conducono successo sia nello sport come nella vita. Quattro ragazzi saliti sul palco per interloquire con i campioni  già affermati nel rugby; erano presenti anche due alunni di classe seconda in veste di inviati del giornale della scuola. Si è parlato anche della femminilità delle donne sportive nel rugby; si è assodato che la femminilità non si perde anzi si sposa con la correttezza e l’educazione. Nel rugby si gioca, si combatte, si vince o si perde ma si diventa amici per la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...