Il PD e Renzi ed i suoi accoliti: da cancellare

IL PATRONAGE POLITICO E LA CASTA. L’ANIMA DELLA CORRUZIONE.
La forma piramidale del #Partito #pd che vede al suo apice un Patrono #epifani

IL PATRONAGE POLITICO E LA CASTA. L’ANIMA DELLA CORRUZIONE.
La forma piramidale del #Partito #pd che vede al suo apice un Patrono #epifani

il patronage trasforma la delegazione in uno scambio personale di favori.
Esso trasforma la sua struttura di obbligazioni in dipendenza personale.
Il rappresentante diventa #PATRONO, i gruppi e i membri (FUNZIONARI DI PARTITO)diventano suoi clienti, clienti che egli protegge e rappresenta e dai quali pretende quindi fedeltà e obbedienza. Nella sua forma pura il #patronage è un rapporto di fedeltà strettamente personale, un rapporto strumentale d’amicizia tra persone di diverso grado, che fonda la propria legittimità sulla tradizione tramandata di un codice di comportamento. I notabili locali creano il legame con le autorità esterne, curano il proprio séguito ottenendo in cambio remissione. Una tendenza oligarchica dei sistemi di rappresentanza democratici. Incubatrice del clientelismo burocratico di massa, i rappresentanti locali dello Stato o del partito di governo utilizzano risorse pubbliche come merce di scambio per aiuti elettorali. #MPS

Questo è evidente a tutti (quelli che utilizzano la parte riflessiva del cervello e non quella emozionale) è il modus operandi della nostra CLASSE politica.
La logica operativa determina una catena di reciprocità, rapporti di amicizia strumentale che assumono la forma di reti di solidarietà o, per l’appunto,di rapporti patrono-cliente. Queste vengono ad avere una particolare rilevanza politica, là dove l’autore mette in discussione gli specifici meccanismi di esclusione/inclusione a cui essi danno vita:(#CIVATI #RENZI nuovi Patroni) «con il distacco dalla stratificazione indubbiamente esistente a livello sociale la rete dei favoritismi cambia nei confronti dell’ordine sociale portante e inizia a operare secondo modalità PARASSITARIE.

La risorsa fondamentale di questa rete sembra consistere nella conoscenza di qualcuno, che conosce qualcun altro e nel fatto che la richiesta di favori è diffusa a un livello tale che, nel caso in cui ci sia possibilità di aiutare qualcuno, non esiste la possibilità di rifiutarsi senza essere velocemente tagliato fuori dalla rete di favori reciproci.
La rete di favori reciproci genera il proprio meccanismo di esclusione che può avere come conseguenza il fatto che si può diventare una non-persona, che nessuno conosce e alla quale per questo – nonostante la legitti
mazione formale – è anche precluso.

Questo è il male che attanaglia l’Italia ed è la motivazione per cui OGNUNO DI VOI CHE DISPONE ANCORA DI UN PO DI SENSO CIVICO E ONESTA’ INTELLETTUALE E’ CHIAMATO A RIBELLARSI.
BASTA CON IL SISTEMA PARTITI
Basta con la manipolazione delle menti per mezzo dei media e dei giornalisti compiacenti.
http://tl.gd/n_1rl6mt4 · Reply
Report post (?)

il patronage trasforma la delegazione in uno scambio personale di favori.
Esso trasforma la sua struttura di obbligazioni in dipendenza personale.
Il rappresentante diventa #PATRONO, i gruppi e i membri (FUNZIONARI DI PARTITO)diventano suoi clienti, clienti che egli protegge e rappresenta e dai quali pretende quindi fedeltà e obbedienza. Nella sua forma pura il #patronage è un rapporto di fedeltà strettamente personale, un rapporto strumentale d’amicizia tra persone di diverso grado, che fonda la propria legittimità sulla tradizione tramandata di un codice di comportamento. I notabili locali creano il legame con le autorità esterne, curano il proprio séguito ottenendo in cambio remissione. Una tendenza oligarchica dei sistemi di rappresentanza democratici. Incubatrice del clientelismo burocratico di massa, i rappresentanti locali dello Stato o del partito di governo utilizzano risorse pubbliche come merce di scambio per aiuti elettorali. #MPS

Questo è evidente a tutti (quelli che utilizzano la parte riflessiva del cervello e non quella emozionale) è il modus operandi della nostra CLASSE politica.
La logica operativa determina una catena di reciprocità, rapporti di amicizia strumentale che assumono la forma di reti di solidarietà o, per l’appunto,di rapporti patrono-cliente. Queste vengono ad avere una particolare rilevanza politica, là dove l’autore mette in discussione gli specifici meccanismi di esclusione/inclusione a cui essi danno vita:(#CIVATI #RENZI nuovi Patroni) «con il distacco dalla stratificazione indubbiamente esistente a livello sociale la rete dei favoritismi cambia nei confronti dell’ordine sociale portante e inizia a operare secondo modalità PARASSITARIE.

La risorsa fondamentale di questa rete sembra consistere nella conoscenza di qualcuno, che conosce qualcun altro e nel fatto che la richiesta di favori è diffusa a un livello tale che, nel caso in cui ci sia possibilità di aiutare qualcuno, non esiste la possibilità di rifiutarsi senza essere velocemente tagliato fuori dalla rete di favori reciproci.
La rete di favori reciproci genera il proprio meccanismo di esclusione che può avere come conseguenza il fatto che si può diventare una non-persona, che nessuno conosce e alla quale per questo – nonostante la legitti
mazione formale – è anche precluso.

Questo è il male che attanaglia l’Italia ed è la motivazione per cui OGNUNO DI VOI CHE DISPONE ANCORA DI UN PO DI SENSO CIVICO E ONESTA’ INTELLETTUALE E’ CHIAMATO A RIBELLARSI.
BASTA CON IL SISTEMA PARTITI
Basta con la manipolazione delle menti per mezzo dei media e dei giornalisti compiacenti.
http://tl.gd/n_1rl6mt4 · Reply
Report post (?)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...